Rebecca Cate

Martin e Rebecca sono caduti nella trappola esotica quasi per sbaglio, mutando la camera degli ospiti nel loro tiki bar casalingo. Rebecca sconta le colpe di aver assecondato una semplice battuta di Martin, trasformando un gioco in una delle passioni più travolgenti e proficue di tutta la famiglia.
Da quel 1999 Martin ha studiato e approfondito, diventando negli anni un esperto di rum e cocktail esotici, ha lavorato come barman al Trader’s Vic di San Francisco e ha aperto diversi bar tra cui il Forbidden Island, il famoso Smuggler’s Cove, ma anche il Whitechapel, l’Hale Pale e altri ancora.
Grazie ai suoi studi e alla sua passione, lo Smuggler’s Cove è stato riconosciuto come uno dei migliori 50 bar al mondo da diverse riviste e organizzazioni, le sue proposte culinarie gli sono valse il riconoscimento come uno dei migliori 10 concept degli ultimi 25 anni, secondo il Cheers Magazine, ed è stato inserito da Liquor.com tra i 12 bar più influenti al mondo del XXI secolo. 
Rebecca continua ad alimentare e condividere questa passione, collabora e gestisce lo Smuggler’s Cove ma in parallelo trova il tempo necessario per un dottorato in Personality and Social Psycology, contribuendo in maniera determinante alla stesura di questo testo.
 

Le opere
GLI AUTORI